Museo di Zoologia

Le collezioni

 

Il Museo di Zoologia dell'Università di Padova, nato dalle ricche collezioni naturalistiche ed archeologiche radunate da Antonio Vallisneri (1661-1730), conserva reperti di ogni gruppo zoologico, di grande interesse storico e scientifico. Sono pochi gli esemplari ancora attribuibili al nucleo storico settecentesco e la maggior parte delle collezioni oggi presenti risalgono al XIX secolo. Degna di nota la collezione di Giovanni Canestrini, (1835-1900), chiamato all’Università di Padova nel 1869, a ricoprire la cattedra di Zoologia, Anatomia e Fisiologia comparate. Divenuto noto per la diffusione delle teorie evoluzionistiche darwiniane, con la traduzione della prima edizione italiana dell'Origine delle Specie (1864), nella precedente carriera si era distinto per le ricerche in ittiologia, aracnologia ed antropologia.

A Padova, si dedicò intensamente all'aracnologia, sistematica e descrittiva, concludendo la sua carriera con la pubblicazione di 76 lavori e costituendo una vasta collezione, attività senza precedenti a livello nazionale che condusse assieme ai suoi allievi.