Museo di Anatomia Patologica

Fegato

Il fegato è la ghiandola più grande del corpo umano connessa all'apparato digerente e composta da quattro lobi. Si trova a destra nella parte più alta della cavità addominale ed è posizionato sotto il diaframma e vicino al colon trasverso e allo stomaco. Ha una forma ovoidale, un peso di circa 1-1,5 chili e una lunghezza di circa 24-28 cm. È irrorato dal sangue trasportato dall'arteria epatica, il principale vaso arterioso del fegato.

Il fegato ha un ruolo fondamentale nel metabolismo e svolge una serie di processi tra cui l'immagazzinamento del glicogeno, la sintesi delle proteine del plasma, la rimozione di sostanze tossiche dal sangue. Produce la bile, importante nei processi della digestione ed è fino al 6º mese di vita intrauterina il più importante organo emopoietico. Proprio la bile prodotta dal fegato viene immagazzinata dalla cistifellea, detta anche colecisti, per essere poi rilasciata nell’intestino tenue durante la digestione.

Nel Museo di Anatomia Patologica ci sono 57 reperti che ben rappresentano il fegato (tumori, amiloidosi, ascessi) e la cistifellea (idrope, papillomi, calcoli).

 


IMMAGINI SCONSIGLIATE AD UN PUBBLICO SENSIBILE

 

Le schede dei reperti

 

Epatocarcinoma

Angioma epatico

Ascesso epatico

Amiloidosi del fegato

Papilloma della colecisti

Idrope della colecisti